Firenze dall’alto: i 10 migliori punti panoramici

Una domanda ricorrente quando si visita il capoluogo toscano è se il panorama migliore sia dalla Cupola o dal Campanile. Ma non sono gli unici punti panoramici. Scopriamo insieme Firenze dall’alto!

Se hai programmato un viaggio nel capoluogo toscano, avrai di certo tante cose da vedere a Firenze e, se ami gli itinerari insoliti, avrai di certo già segnato le tappe per visitare le curiosità della città.

Tra le cose da fare a Firenze, ci sono senza dubbio il Duomo e il Campanile di Giotto, due belle salite faticose, ma incantevoli.

Ammirare Firenze dall’alto è un’esperienza indimenticabile e, se hai poco tempo, di certo ti chiederai quale salita varrà la pena affrontare.

Qual è la vista migliore? Il panorama di Firenze dall’alto dal Campanile di Giotto o dalla Cupola del Brunelleschi? Ci sono altri posti con scenari mozzafiato?

In questo articolo ho messo insieme i migliori punti panoramici per vedere Firenze dall’alto, dalle terrazze panoramiche più belle ai luoghi meno conosciuti.

Ricorda che alcuni sono gratuiti, mentre altri richiedono l’acquisto di un biglietto d’ingresso.

Punti panoramici Firenze: Cupola del Brunelleschi

Firenze dall'alto

Salire sulla cima del Duomo dovrebbe essere nella lista di tutte le cose da vedere a Firenze.

Non c’è da meravigliarsi se il Duomo è diventato un simbolo della città e una delle principali destinazioni turistiche.

Anche se le file possono essere piuttosto lunghe, l’attesa per scoprire uno dei monumenti più famosi d’Europa vale sicuramente la pena.

L’esperienza di salire sulla cupola progettata dal Brunelleschi è unica: oltre 130 metri d’altezza da raggiungere attraverso 464 gradini!

Il panorama di Firenze dall’alto e il percorso fino alla terrazza panoramica, permettono di comprendere al meglio la struttura e l’imponenza di questo capolavoro architettonico.

Firenze dall’alto: Campanile di Giotto

Firenze dall'alto

L’incredibile facciata in marmo bianco, verde e rosso della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la sua imponente cupola ottagonale che sovrasta la città e le dimensioni – è la terza chiesa più grande d’Europa – sono mozzafiato.

Per arrivare in cima al Campanile di Giotto e raggiungere gli 84 metri di altezza, occorre salire 414 gradini!

Detto così non sembrano molti, ma sono abbastanza stretti e faticosi.

Fortunatamente tra le scale ci sono dei punti dove poter riposare e godere del ​​panorama.

Una volta – finalmente – in cima, la vista di Firenze dall’alto è mozzafiato.

L’unica pecca è la gabbia metallica che circonda la parte superiore del campanile, inibendo la visuale fotografica.

D’altro canto, però, è un incredibile punto di osservazione dal quale guardare il Duomo.

Anche qui le file all’ingresso sono abbastanza lunghe, quindi è consigliabile andarci all’apertura.

Panorama Firenze da Piazzale Michelangelo

Curiosità da vedere a Firenze

Nella lista dei luoghi da visitare per ammirare Firenze dall’alto, non può mancare assolutamente Piazzale Michelangelo.

Questa terrazza panoramica è senza dubbio la più famosa e frequentata dai turisti, poiché offre anche la vista migliore sulla città.

Al centro della balconata, risalente al XIX secolo, troverai una replica in bronzo a grandezza naturale del David di Michelangelo.

Da qui potrai avere una vista completa sul centro storico di Firenze, con i suoi monumenti più importanti e sullo sfondo le colline fiorentine.

Per rendere la visita ancora più suggestiva e romantica, ti consiglio di salire al tramonto per ammirare lo spettacolo del cielo che si colora di sfumature calde. Tuttavia, anche di sera, con la città illuminata, il panorama ha il suo fascino.

Per raggiungere Piazzale Michelangelo a piedi, segui la sponda sinistra del Lungarno e sali la scalinata “Rampa dei Poggi”: in circa venti minuti arriverai a destinazione.

La vista dalla Basilica di San Miniato al Monte

Continuando il cammino a piedi dopo Piazzale Michelangelo per circa dieci minuti, puoi arrivare un altro luogo panoramico su Firenze, la Basilica di San Miniato al Monte.

Questa abbazia in stile romanico fiorentino, costruita nell’XI secolo, prende il nome dal primo martire di Firenze e si trova in uno dei punti più alti della città.

La scalinata della basilica offre una vista incredibile su Firenze, con gli edifici e i monumenti del centro storico che appaiono più piccoli e lontani.

Ti consiglio di prenderti del tempo per visitare anche la chiesa e l’adiacente Cimitero Monumentale “Porte Sante”, dove troverai le tombe di personaggi illustri come Montale e Carlo Collodi.

Punto panoramico di Firenze: Giardino delle Rose

Nella zona dell’Oltrarno, poco sotto Piazzale Michelangelo, ti consiglio di fare una pausa rigenerante in natura al Giardino delle Rose, uno dei luoghi panoramici di Firenze ancora poco frequentati ma che merita una visita.

All’interno del giardino, oltre a godere di una vista mozzafiato sulla città, puoi ammirare numerose sculture dell’artista Jean-Michel Folon che si sposano perfettamente con le oltre 350 specie di rose presenti nel parco. Il periodo migliore per vedere la fioritura è tra maggio e giugno.

La particolarità del Giardino delle Rose è “Partir”, una grande valigia in bronzo che incornicia uno spettacolare panorama di Firenze dall’alto.

Se sei alla ricerca di un’esperienza insolita a Firenze, ti consiglio di seguire il link per scoprire tante curiosità e luoghi segreti della città.

Firenze dall’alto: Giardino di Villa Bardini

Se vuoi goderti una vista mozzafiato di Firenze dall’alto, non perderti il Giardino di Villa Bardini.

Questa villa sorge in una posizione panoramica spettacolare sopra la città, per cui è conosciuta come “Villa Belvedere”.

Il parco della villa unisce lo stile del giardino all’italiana, il bosco all’inglese e il parco agricolo. Ci sono vialetti adornati da statue e fontane, elementi esotici e frutteti.

Il pergolato lungo è uno dei luoghi più amati della Villa Bardini, ricoperto da piante di glicine che durante i mesi di aprile e maggio creano un intenso colore lilla e un profumo meraviglioso.

La passeggiata attraversa la Loggia del Belvedere, una delle terrazze panoramiche più suggestive di Firenze.

Ricorda che per visitare il Giardino di Villa Bardini devi acquistare un biglietto cumulativo che vale anche per il Giardino di Boboli.

Panorama di Firenze dal Giardino di Boboli

Giardini di Boboli

Il Giardino di Boboli è un’oasi di verde che si estende alle spalle di Palazzo Pitti e rappresenta uno dei giardini storici più belli del mondo.

Oltre ad essere un museo a cielo aperto, il parco è anche un luogo perfetto dove potersi rilassare, passeggiare e godere della bellezza del paesaggio.

Le sue vie, i suoi vicoli e i suoi sentieri sono disseminati di grotte decorate, obelischi, fontane maestose, statue e ampi prati verdi.

Numerose sono anche le terrazze panoramiche che si affacciano sulla città di Firenze. Tra queste si possono citare il Giardino del Cavaliere, progettato da Michelangelo, il cortile dell’Anfiteatro, con al centro un obelisco egiziano, e il Prato dell’Uccellare, che offre una vista mozzafiato su Palazzo Pitti e sulla città sottostante.

Per prenotare una visita al Giardino di Boboli, controlla le informazioni in questa pagina.

Sulla cima del colle di Boboli, è presente il Forte Belvedere, circondato da mura difensive antiche.

Fu costruito alla fine del Cinquecento da Ferdinando I con lo scopo di proteggere l’Oltrarno e Palazzo Pitti.

Anche da questo punto è possibile ammirare una splendida vista panoramica su Firenze dall’alto, ma il sito è aperto solo da giugno ad ottobre e durante mostre temporanee. Ingresso libero e gratuito.

Firenze dall’alto: Biblioteca delle Oblate

La Biblioteca delle Oblate è un luogo molto apprezzato dai fiorentini e dai turisti che vogliono godere di una vista panoramica sulla città.

Situata vicino al duomo, la biblioteca si trova in un edificio storico che un tempo ospitava un monastero. La terrazza, situata all’ultimo piano, offre un panorama spettacolare sulla città, con la famosa Cupola del Brunelleschi che si staglia sullo sfondo.

Per accedere alla terrazza, è necessario salire al quinto piano dell’edificio, dove si trova anche una caffetteria dove poter gustare un caffè o un aperitivo ammirando il panorama.

L’ingresso alla biblioteca e alla terrazza è gratuito, ma è necessario verificare gli orari di apertura della biblioteca.

Terrazza panoramica Firenze: View of Art

Un altro punto panoramico di Firenze davvero particolare è la terrazza del bar/ristorante View of Art, situata al sesto piano di un palazzo storico in via dei Medici.

Offre una vista incredibile sui monumenti di Piazza Duomo, ancor più spettacolare al tramonto.

Il locale è perfetto per godere di una cena romantica o un aperitivo con vista sui tetti di Firenze.

Una peculiarità è che il bar/ristorante ospita anche mostre di arte contemporanea, creando un’atmosfera ancora più unica e sofisticata.

Punti panoramici di Firenze: Orti del Parnaso

Gli Orti del Parnaso sono un parco pubblico situato in via Trento, leggermente fuori dal centro storico di Firenze e dai soliti itinerari turistici della città.

Ciò che lo rende unico è il panorama alternativo che offre, lontano dalla vista tipica di Firenze.

Il parco è anche conosciuto come Giardino del Dragone a causa della presenza di un’enorme scultura di un serpente che si snoda lungo una delle scalinate.

Si racconta che, secondo la mitologia greca, Apollo sconfisse un grosso serpente proprio sul Monte Parnaso, che seminava morte e terrore tra le persone.

Qual è la vista panoramica migliore di Firenze?

È difficile scegliere un unico punto panoramico migliore di Firenze in quanto la città offre numerose vedute spettacolari da diverse angolazioni.

Ognuna offre una vista unica della città, quindi quale sia la migliore dipende dalle tue preferenze personali.

Quale punto di vista di Firenze è il tuo preferito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto